Cerca
  • Ilaria@JourneyBox

COSA VEDERE IN LOMBARDIA: CORNELLO DEI TASSO

Aggiornamento: 12 giu

Volete fare un salto indietro nel tempo?


Cornello dei Tasso è un borgo di origine medievale della Val Brembana, a nord di Bergamo, con una storia davvero affascinante, che tra poco vi racconteremo.

E' la meta ideale in tutte le stagioni e adatta a tutti per una gita fuoriporta in Lombardia tra storia e natura.


IDEALE PER:

* amanti dei borghi

* amanti della natura

* slowtourism




COME ARRIVARE


Cornello dei Tasso si trova a circa un'ora d'auto da Milano (77km circa) e mezz'ora da Bergamo (30 km circa). Può essere abbinato facilmente ad un weekend di relax alle terme di San Pellegrino, che si trovano a meno di 10 km.


E' giunto il momento di svelarvi il primo aspetto davvero interessante di Cornello dei Tasso: in realtà il borgo può essere raggiunto solo a piedi.


Potrete infatti parcheggiare in uno dei parcheggi fuori dal borgo e arrivarci a piedi in pochi minuti (ad esempio qui https://goo.gl/maps/3Kyw23xzbm1G4m2r8).


Tuttavia, se volete vivere un'esperienza ancora più particolare, noi vi consigliamo di lasciare la vostra auto presso il borgo di Oneta, una frazione di San Giovanni Bianco.


Il borgo di Oneta

Dal piccolo borgo di Oneta, dove troverete la casa natale di Arlecchino, potrete percorrere un tratto di quella che un tempo era la via Mercatorum, ovvero l'unica strada che collegava i paesini della Val Brembana.


La Via mercatorum ha origini medievali ed è rimasta pressochè intatta, conservando tutto il suo fascino.


Un tratto della antica Via Mercatorum

Il percorso da Oneta si snoda all'interno di un suggestivo bosco e vi permetterà di arrivare a Cornello dei Tasso in circa 30 minuti a piedi, esattamente come avreste fatto nel Medioevo!


Una fontana caratteristica lungo la Via Mercatorum

LA STORIA DI CORNELLO DEI TASSO


La storia di questo borgo è significativa sotto due aspetti.


L'EPOCA DELLO SVILUPPO GRAZIE ALLA VIA MERCATORUM



Essendo collocato sulla via Mercatorum, il borgo aveva una grande importanza nel Medioevo perchè situato sulla via su cui avveniva il commercio tra Bergamo e la Valle Brembana.

A Cornello si svolgeva infatti l'unico mercato della zona ai tempi del Medioevo ed era quindi il crocevia degli scambi.

Purtroppo nel 1592, su incarico del Senato della Repubblica di Venezia, il podestà di Bergamo, Alvise Priuli, decise di costruire una nuova strada in Val Brembana, la strada Priula, che avrebbe aggirato Cornello dei Tasso, isolandolo dai traffici e dal commercio.

L'epoca d'oro di Cornello finisce con la costruzione della nuova strada, ma, dall'altro lato, permette al borgo di mantenere la sua identità medievale fino ai giorni nostri.


IL PAESE DOVE E' STATO INVENTATO IL SERVIZIO POSTALE


Ma perchè il borgo si chiama "dei Tasso"?


Perchè a Cornello viveva la famiglia Tasso, i cui componenti svolsero un ruolo importante prima nella fondazione e nella gestione della Compagnia dei Corrieri della Repubblica di Venezia, poi per il Papato e, fine, sotto l'impero asburgico.


Se si state chiedendo se vi sia qualche legame tra la famiglia Tasso e lo scrittore Torquato Tasso, la risposta è affermativa: sebbene lo scrittore sia nato a Sorrento, egli discende proprio dalla famiglia Tasso di Cornello.


CHE COSA VEDERE A CORNELLO DEI TASSO


PERDERSI TRA LE VIE DEL BORGO



Il primo consiglio che vi diamo è quello di girare senza meta tra le vie del paese e di cogliere l'atmosfera autentica di questo luogo, quasi fermo nel tempo e nello spazio.

Non per niente Cornello è presente nell'elenco dei borghi più belli d'Italia.


ANTICO PALAZZO DEI TASSO


Se arriverete da Oneta come noi, vedrete subito le rovine dell’antico palazzo della famiglia Tasso. Il Palazzo era collocato al limitare del borgo per la difesa degli abitanti da possibili attacchi provenienti dalla valle.


VIA MERCATORUM


L'antica Via Mercatorum all'interno del borgo

A testimoniare il ruolo importante di Cornello dei Tasso nei traffici ai tempi del Medioevo resta il bellissimo porticato, sotto le cui volte si svolgeva il mercato nel borgo.

Come anticipato, Cornello ha conservato il suo aspetto autentico e questa strada porticata ne è una splendida testimonianza.


MUSEO DEI TASSO E DELLA STORIA POSTALE


Non perdetevi poi l'altra attrazione del borgo, il museo gratuto dedicato alla famiglia Tasso e alla nascita dei servizi postali.

Il museo è davvero interessante, ricco di reperti storici e diffuso in quattro edifici del borgo.

Vi consigliamo di consultare il loro sito perchè organizzano anche visite guidate al borgo per adulti e bambini: https://www.museodeitasso.com/it/


CHIESA DEI SANTI CORNELIO E CIPRIANO



Visitate infine la Chiesa di Cornello, di origine romanica, che vanta al suo interno un notevole ciclo di affreschi.

ll campanile della chiesa, con finestre a bifore, è tra i pochi esempi di stile romanico che si trovano in Val Brembana.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti