Cerca
  • Ilaria@JourneyBox

LADY ELLIOT ISLAND: UN PARADISO NEL MARE DEI CORALLI

Aggiornamento: 25 ott 2020

Oggi vi parlo di un’isola che è un vero e proprio gioiello prezioso e che potrebbe essere la vostra meta se volete scoprire la barriera corallina australiana.


Situata al largo di Bundaberg, Lady Elliot Island fa parte del “Southern Barrier Reef” ed è un atollo completamente circondato dalla barriera corallina.


Quest’isola è importante habitat per la nidificazione delle tartarughe marine, oltre ad essere la casa per la manta ray e per diverse specie di uccelli.

L'arrivo a Lady Elliot via aereo

COME SOGGIORNARE SULL’ISOLA?

L'ingresso del Lady Elliot Eco Resort

Sull’isola è presente il Lady Elliot Island Eco Resort, che, nel 2019, ha vinto il primo premio nella categoria “Steve Irwin Award for Ecotourism” ai premi annuali del Queensland Tourism per la sostenibilità del suo turismo.


Il resort si pone infatti lo scopo di preservare l’ambiente naturale dell’isola, garantendo sostenibilità e il minor impatto possibile sulla fauna e la flora.


Dal 2008 la struttura ha installato un impianto solare all’avanguardia che ha permesso di ridurre l’utilizzo di petrolio e le emissioni di CO2 dell’80%.

Per l’acqua potabile, il resort ha adottato un impianto di desalinizzazione, mentre per i rifiuti si effettua la raccolta differenziata e si cerca di riciclarli al 100%.

Vi è molta attenzione anche alla vegetazione dell’isola e, infatti, lo staff si occupa anche di rivegetazione, dato che la flora è talvolta compromessa dall'attività degli uccelli che nidificano quasi tutto l’anno.

La spiaggia è composta da sabbia e coralli e quindi su tutta l’isola non è possibile raccogliere né coralli né conchiglie.


LE SISTEMAZIONI OFFERTE DAL LADY ELLIOT ISLAND ECO RESORT


Le sistemazioni offerte dal resort sono anch’esse eco sostenibili e pertanto non sono presenti servizi di lusso. Basti pensare che sull’isola non vi è campo e quindi neanche connessione con rete dati.

Si può scegliere fra camere che si affacciano sulla laguna (reef unit) oppure sul giardino (garden unit), oppure sistemazioni in tenda più attrezzate (Glamping Tents) o più spartane (Eco Cabins).


Noi abbiamo soggiornato in una Reef Unit e ci siamo trovati molto bene. La camera era dotata di un frigorifero ed era in una zona dell’isola molto silenziosa.

Dalla camera si poteva vedere il mare e, in pochi passi, si raggiungeva la spiaggia della cosiddetta Laguna.

La vista dalla nostra Reef Unit

Nel prezzo della sistemazione è inclusa la mezza pensione (colazione e cena) e il volo a/r per raggiungere l’isola. E sì, il volo è l’unico mezzo per raggiungere Lady Elliot!


COME ARRIVARE A LADY ELLIOT? IN VOLO PANORAMICO!


C’è un solo modo per arrivare a Lady Elliot, ovvero via aereo.

Gli aerei partono tutti i giorni dagli aeroporti di Hervey Bay, Bundaberg, Brisbane e Gold Coast.

Gli aeroplani sono piccoli, con una capienza di circa 10 persone.


Il volo fa parte di questa bellissima esperienza. Dall’alto potrete infatti ammirare tutta la costa e, se siete nella giusta stagione, avvistare le balene.. come è capitato a noi!


All’improvviso avvisterete l’isola e il pilota farà qualche giro panoramico per farvela ammirare dall’alto.., Già vedendo l’isola dall’aereo capirete che starete arrivando in un piccolo paradiso!


Dopo di che, l’atterraggio sulla lingua di terra sarà spettacolare..

Curiosità: la pista è lunga quanto l'isola e si atterra sempre da nord verso sud.


COME PRENOTARE?


Sul sito trovate tutti i prezzi in base al tipo di sistemazione.

Per prenotare, potete mettervi in contatto direttamente con il resort a questo link.

Vi verrà inviato un preventivo e vi verrà richiesto di versare un primo acconto per bloccare la prenotazione. Dovrete poi versare un secondo acconto, a saldo, un mese prima del vostro arrivo.

Il mio consiglio è di pernottare almeno una notte dato che le maree e le correnti cambiano frequentemente e potreste quindi non usufruire di tutte le attività proposte dallo staff (tra cui reef walk, snorkelling safari, lezioni di dive, glass boat etc).


SNORKELING e DIVING


Queste sono sicuramente le attività imperdibili! Vi basterà fare snorkeling per vedere le tartarughe, i reef shark e tantissimi altri pesci e coralli.


Lo staff di Lady Elliot offre il noleggio di pinne, maschere, scarpette e mute (quest'ultime a pagamento).



Per osservare le mante più vicino, è invece consigliabile fare un’immersione con lo staff del dive centre.

Avendo il brevetto scuba dive, ho pensato che Lady Elliot fosse il posto perfetto per sfruttarlo.

Non mi sbagliavo perché infatti sono rimasta davvero molto contenta.

Lo staff di Lady Eliot è stato super scrupoloso e prudente. Jeremy mi ha fatto fare una prova in piscina e poi mi ha sempre seguita durante l'immersione.


Ho potuto vedere i fondali da vicino e tantissimi pesci, tra cui un enorme Grouper.

Mi sono poi ritrovata a nuotare in mezzo ad un banco di big eye trevally ed è stato bellissimo.


Lady Elliot è davvero un ottimo posto dove fare snorkeling o diving sulla Grande Barriera Corallina.


Se poi volete ammirare i coralli e i pesci senza buttarvi in acqua, lo staff di Lady Elliot vi porterà a fare dei reef walk tra i coralli della Laguna durante la bassa marea oppure potrete usufruire delle glass boats (le barche con il fondo di vetro).


CORRENTI E MAREE SULL’ISOLA


Lo staff di Lady Elliot si occupa di monitorare tutti i giorni le maree e le correnti al fine di consigliare agli ospiti i momenti migliori per tuffarsi in acqua.

Dovete infatti considerare che le maree sono molto forti, soprattutto dal lato della Laguna, dove in presenza di bassa marea non è possibile fare il bagno, ma appunto soltanto camminare tra i coralli negli appositi ingressi segnalati (è vietato camminare al di fuori).

La Laguna durante la bassa marea

Anche le correnti non scherzano e possono essere molto forti. Se non siete dei buoni nuotatori è sconsigliabile nuotare controcorrente ed è meglio attenersi alle indicazioni dello staff di Lady Elliot che vi consiglierà i punti dove entrare e uscire per fare il bagno.


Vicino al dive shop, troverete sempre le indicazioni aggiornate sulle condizioni del mare giorno per giorno.


Potrete controllare gli orari in cui fare il bagno nella Laguna (che è la zona che più risente delle maree), la temperatura dell'acqua e il livello massimo e minimo delle maree.


In ogni caso, lo staff monitora sempre i bagnanti ed è sempre pronto ad intervenire in caso di pericolo.


E' STATA UNA DELLE ESPERIENZE PIU' BELLE DEL VIAGGIO IN AUSTRALIA


Lady Elliot è stata la ciliegina sulla torta del nostro viaggio in Australia.

Avevo tante aspettative sulla barriera australiana e, grazie a ciò che ho potuto vedere su quest'isola, non sono rimasta delusa.

Siamo rimasti talmente affascinati da quest'isola che, quando siamo atterrati di nuovo a Bundaberg, ci siamo chiesti se non avessimo solo sognato.



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti