Cerca
  • Ilaria@JourneyBox

BUDAPEST: LA MIA CITY GUIDE - COSA VEDERE IN TRE GIORNI

Aggiornato il: 10 set 2020

E’ tempo di pensare alle destinazioni per la prossima primavera. Se volete visitare una capitale europea e avete un weekend a disposizione, perché non prendete in considerazione Budapest?

In questo post, vi racconto che cosa visitare in tre giorni nella capitale ungherese e vi do qualche consiglio sui locali dove mangiare, oltre a qualche informazione utile per organizzare il vostro viaggio.

Pest vista dalla collina di Buda

BUDA e PEST


Prima di partire con l’itinerario, è bene sapere che Budapest è divisa in due dal Danubio. Ad ovest, la città vecchia, detta Buda, riposa sulla collina. Buda è la zona più monumentale perché vi si trovano moltissime attrazioni da cui il Castello, il Bastione dei Pescatori e la Chiesa di Mattia.

Ad est, si trova invece Pest, dove sorgono il Parlamento e i bellissimi quartieri ottocenteschi, oltre alla parte più moderna della città.

Il nostro itinerario comincia da Pest, punto ideale per iniziare a conoscere la capitale ungherese.


PRIMO GIORNO


IL PARLAMENTO UNGHERESE

E’ sicuramente il monumento più noto di Budapest. E’ un esempio di architettura neogotica ed è ispirato al Big Ben di Londra. L’edificio è spettacolare e merita di essere ammirato anche dalla sponda opposta e di notte, quando è completamente illuminato.

Per visitare l’interno, occorre prenotare una visita guidata, acquistando i biglietti su questo sito con qualche giorno di anticipo: https://www.jegymester.hu/eng/Production/480000/Parlamenti-latogatas

Sul lungofiume davanti al Parlamento, potrete vedere il monumento di Gyula Pauer, le “Scarpe sul Danubio”, sessanta paia di scarpe in bronzo a commemorazione degli ebrei uccisi nel 1944.


Sulla piazza del Parlamento (Kossuth Lajos ter) si affaccia anche il Museo Etnografico.


PIAZZA DELLA LIBERTA’ (SZABADSAG TER)


Questa piazza è una di quelle che mi è piaciuta di più perché è molto elegante e ricca di imponenti palazzi, quali il palazzo della Televisione ungherese, la Banca Nazionale, oltre ai monumenti dedicati ai Soldati Sovietici e alle vittime dell’Olocausto.


BASILICA DI SANTO STEFANO (Szent István-Bazilika)


Insieme alla Chiesa di Mattia (situata a Buda) è la chiesa più famosa di Budapest.

L’ingresso sarebbe gratuito ma in realtà è obbligatorio lasciare una piccola donazione di 200 fiorini.

Gli orari per visitarla sono i seguenti: dal lunedì al venerdì 9-17, sabato 9 -13, domenica 13 – 17.

E’ possibile anche salire sulla cupola (1000 fiorini). Info al seguente link: http://www.bazilika.biz/panorama-kilato/panorama-kilato


PRANZO DA 0.75 BISTRO AND BAR


Sulla piazza dove si trova la Basilica di Santo Stefano, ci siamo fermati per il pranzo perché ci sono tanti ristoranti moderni e accattivanti.

Noi abbiamo mangiato allo 0.75 bistro and bar, dove abbiamo sperimentato per la prima volta la cucina ungherese. Abbiamo provato un piatto a base di anatra e lenticchie (spesso gli ungheresi usano accostare la carne e i legumi) e un'insalata con formaggio di capra grigliato con fichi al vino rosso e noci. E’ stato un ottimo approccio per iniziare!



PONTE DELLE CATENE (Széchenyi Lánchíd).


Un altro simbolo di Budapest è il Ponte delle Catene, ovvero il primo ponte che ha unito Buda e Pest. E’ stato costruito nel 1839-49, distrutto nel 1945 e ricostruito ed ultimato nel 1949. Come tutti gli edifici più importanti di Budapest, anche questo è imponente e assolutamente deve essere ammirato anche di sera.


PIAZZA VOROSMARTY TER


Qui si trova una delle pasticcerie storiche di Budapest, Gerbeaud, aperta nel 1858.

Davanti alla pasticceria potrete scendere in una delle più antiche stazioni della metropolitana, aperta nel 1896.

Da questa piazza iniziano le vie dello shopping di Budapest.

La stazione della metro Opera

ANDRASSY UT


Questo lungo viale alberato ricorda i boulevard di Parigi. Percorrete alcuni tratti dei suoi due chilometri e mezzo per ammirare i palazzi che si affacciano su questa via: la Terror haza, il Teatro dell’Opera, la accademia della musica.

Durante l’anno Andrassy ut viene chiusa al traffico per ospitare alcuni festival, come l’International Street Food Festival che si tiene intorno al 20 settembre. In occasione di questa manifestazione, Andrassy ut è invasa dalla bancarelle e si può mangiare a tutte le ore!


PIAZZA DEGLI EROI (HOSOK TERE)


Al fondo di Andrassy ut, troverete la Piazza degli Eroi, che purtroppo noi abbiamo dovuto ammirare da lontano. La piazza era infatti transennata perché qualche giorno dopo ci sarebbe stato il concerto di Brian Adams. Ai lati della piazza, si trovano la Galleria d’arte Műcsarnok (che ospita le mostre temporanee) e, al lato opposto, il Museo di Belle Arti Szépművészeti Múzeum.

Alle spalle di Hosok Tere si estende il Parco Varosliget, dove hanno sede le terme Szechnyi, una vera istituzione di Budapest.

Oltre alle terme, troverete un laghetto (che di inverno si trasforma in una pista di pattinaggio) e il museo dell’Agricoltura che ha sede in un curioso castello che assemblea stili diversi.


CENA DA ZELLER BISTRO


Cercando un posto particolare per cenare a Budapest, ho notato che a Pest ci sono tantissimi ristoranti, soprattutto ben curati e particolarmente moderni.

Tra questi mi ha subito colpito lo Zeller Bistro, un ristorante gestito da personale giovane e molto gentile, dove è possibile ascoltare musica dal vivo. Per cenare da Zeller, dovrete però prenotare con qualche settimana di anticipo perché è sempre piuttosto affollato. Il ristorante ha diverse salette e una sala centrale con un’atmosfera molto suggestiva e musica dal vivo.

Abbiamo provato un antipasto di salmone (buonissimo), frittura di pesciolini e due secondi a base di carne (manzo e coniglio), molto buoni. Il tutto accompagnato da un ottimo Tokaj.


SECONDO GIORNO


ISOLA MARGHERITA


Vicino al Parlamento, si trova il parco più frequentato dai budapestini. Il parco è raggiungibile è su un’isola appunto collegata a Pest e Buda con i ponti Margit hid (a sud) e Arpad hid (a nord).

L'isola Margherita a ovest del Parlamento

All’interno del parco potete affittare le biciclette, i risciò o delle piccole automobili elettriche. Sono presenti alcune attrazioni carine come la Fontana musicale, il roseto, la Torre dell’Acqua (una cisterna dei primi del '900) e la spiaggia Platinus con alcune piscine scoperte.


PRANZO DA VIGADO SOROZO ETTEREM


Prima di salire sulla collina di Buda, potete fermarvi in zona Batthyány tér e provare qualche piatto tradizionale da Vigado Sorozo Etterem. Qui abbiamo assaggiato il famoso chicken paprika (con il goulash è il piatto simbolo dell'Ungheria) e il luccio perca. Entrambi ottimi.


BUDA

Iniziate la visita della zona di Buda dalla porta di Vienna (Becsi Kapu) e proseguite visitando le sue belle vie, come Fortuna, Uri, Orszaghaz e Tancsics Mihaly caratterizzate da palazzi storici.


CHIESA DI MATTIA


E’ la chiesa più importante di Budapest. Particolare è soprattutto il suo tetto colorato.

La chiesa si può visitare nei seguenti giorni e orari: lun-ven 9-17, sabato 9-13, domenica 13-17. Il biglietto costa 1800 fiorini (si può visitare anche la torre sempre a 1800 fiorini) e si può acquistare in loco oppure su questo sito: https://matyas-templom.hu/home


BASTIONE DEI PESCATORI (HALASZBASTYA)

Dietro alla Chiesa di Mattia, potrete ammirare il bastione dei Pescatori: un bellissimo punto panoramico su tutta Pest.


Purtroppo solo alcuni tratti dei bastioni si possono visitare liberamente e quando siamo andati noi erano letteralmente presi d’assalto. Gli altri tratti sono visitabili a pagamento (1000 fiorini), oppure sono adibiti a bar o ristoranti.


CASTELLO DI BUDA (VARPALOTA)

Lasciando alle spalle la Chiesa di Mattia, si arriva al Palazzo Reale dove all'interno sono situate la galleria Nazionale Ungherese e il Museo Storico di Budapest (orari 10-18, entrambi chiusi il lunedì).

Un modo curioso per arrivare al Castello, è con la funicolare che parte dalla piazza Clark Adam ter.


CENA DA PAPRIKA VENDEGLO

Per la cena abbiamo scelto ancora un posto tradizionale ungherese, anche se molto frequentato da stranieri. Consigliamo di prenotare perché il ristorante è sempre piuttosto affollato. Non avremmo potuto lasciare Budapest senza provare il goulash! Abbiamo mangiato anche un’ottima trota. Da tenere presente che hanno il menù in italiano ma nessuno dei camerieri lo parla al momento.


TERZO GIORNO


Abbiamo dedicato il terzo giorno nuovamente a Pest, scoprendo alcuni luoghi che avevamo mancato il primo giorno.


VACI UTCA


E’ la via dello shopping ed è molto piacevole percorrerla per una passeggiata. E' inoltre una zona perfetta per soggiornare.

Se siete stanchi e volete fare una pausa potete farla al Madal Cafe, dove noi abbiamo provato dei buonissimi croissant vegani. I cappuccini erano ottimi.

Un altro ottimo posto per la merenda o la colazione è il Zoska Reggeliző Kávézó.

Accanto al Madal Cafe, non perdetevi un bellissimo edificio in stile liberty che si affaccia su Ferenciek tere.


SINAGOGA GRANDE


Non lontano da Vaci utca, in Dohany ut. c’è la Sinagoga Grande, visitabile solo con visite guidate. Trovate tutte le informazioni qui: https://www.greatsynagogue.hu/gallery_syn.html


MERCATO COPERTO (VASARCSARNOK)


E’ una delle attrazioni che più mi è piaciuta. E’ aperto nei seguenti orari: lunedì (6-17), martedì – venerdì (6-28) e sabato (6-14) ed è il posto ideale per provare alcune specialità locali, come ad esempio la Langos, una sorta di pizza/focaccia (servita di solito con formaggio e burro all’aglio). Al piano superiore troverete infatti tanti piccoli ristoranti.



PRANZO DA DOBRUMBA


Per pranzo noi volevamo provare però la cucina ebraica e siamo andati quindi da Dobrumba, dove abbiamo provato le salse babaganoush e hummus e lo shakshuka. Cibo ottimo. L'unica pecca è stata il servizio lentissimo.


QUARTIERE EBRAICO


Uno dei quartieri in cui mi è piaciuto di più passeggiare è il quartiere ebraico, molto vivace soprattutto di sera. Tra i luoghi da non perdere ci sono i cortili di Godszu Udvar che di giorno ospitano negozietti e mercatini, mentre la sera sono affollati per i loro ristoranti.

Alla sera non potete mancare i ruin bar, ovvero dei pub tipici di Budapest. Si tratta di edifici che all'esterno sembrano fatiscenti, ma che all'interno nascondono bar particolari e festosi.

Il più famoso e antico è il Szimpla Kert, dove l’atmosfera è informale e piacevole sia di giorno che di notte.

Accanto al Szimpla, c’è il Karavan, ideale in estate e in primavera. E’ infatti una sorta di cortile dedicato allo street food.


KALVIN TER


Dopo aver visitato il quartiere ebraico, ci siamo concessi una passeggiata nella zona di Kalvin ter dove troverete il Museo Nazionale Ungherese (orari 10-18, chiuso il lunedì) che è il museo più antico del paese.

Molto carina è poi la zona dell’università, vicino alla omonima chiesa Egyetemi templom (chiesa dell’Università).


ERVIN SZABO LIBRARY


Per ultimo, vi lasciamo una perla nascosta di Budapest. Abbiamo scoperto questo luogo per caso perché non era segnato sulla nostra guida.

Il biglietto di ingresso costa 1000 fiorini e vi permette di visitare tutto il complesso della biblioteca. La parte più interessante è situata al quarto piano dove sono state preservate le stanze storiche in stile barocco che oggi sono utilizzate per leggere e studiare.


BUDAPEST DI NOTTE

Sempre per la serie “conserviamo il meglio alla fine”. Non potete perdervi una passeggiata di notte lungo il Danubio per ammirare i suoi bellissimi monumenti illuminati. Il Parlamento, il Castello e il Ponte delle Catene sono imponenti di giorno, ma lo sono ancora di più di notte quando si stagliano nel buio.


COME SPOSTARSI A BUDAPEST

DALL'AEROPORTO AL CENTRO DELLA CITTÀ

Per raggiungere il centro della città, potrete prendere uno dei due pullman che partono agli arrivi del Terminal 2.

Il pullman 100E (900 fiorini) vi porta in circa 20-40 minuti (a seconda del traffico) in centro a Budapest e ferma presso Kalvin ter, Astoria e Deák Ferenc Tér, in corrispondenza delle fermate della metropolitana.

L’ultima corsa dall’aeroporto parte all’una e venti, mentre la prima dal centro della città parte alle 3.40 del mattino.

Il pullman 200E vi porterà invece a Nagyvárad tér da cui potrete prendere la metro M4.

Acquistare i biglietti dei pullman è molto semplice perché appena fuori dagli arrivi troverete le macchinette automatiche per comprare i biglietti, anche con carta di credito.


Una curiosità sull'aeroporto di Budapest. Al momento i gates delle compagnie low cost Ryanair e Wizzair sono situati in una zona diversa rispetto agli altri, una sorta di capannone non riscaldato in cui non ci sono negozi o altri servizi.


SPOSTARSI IN CENTRO


A Budapest è bello passeggiare tra gli imponenti palazzi ma se siete stanchi potrete utilizzare la metro o i tantissimi tram e pullman.

Un tram molto comodo è il 2 ad esempio, che costeggia tutto il Danubio dal lato di Pest e arriva al parlamento.

Dal lato di Buda troverete invece il 19 a costeggiare il Danubio.

Un pullman utile può essere il 16 che da Pest vi porta sotto al Castello, in Clark Ádám tér, dove potete prendere la funicolare.

Attualmente un biglietto singolo costa 350 fiorini, mentre un biglietto giornaliero 1650 fiorini

Trovate tutte le informazioni sui mezzi pubblici qui: https://bkk.hu/en/maps/


LE TERME DI BUDAPEST


Chi conosce Budapest, si sarà reso conto che in questa guida manca una cosa molto famosa di Budapest: le sue terme!

La verità è che non le abbiamo provate! All’inizio ero molto incuriosita perché su internet leggevo che andare alle terme fa parte della vita dei budapestini, che alcune sono riccamente decorate e che in alcuni stabilimenti si possono anche vedere partite a scacchi nelle vasche.

Approfondendo ho però notato che tantissimi le descrivono come molto affollate dai turisti e non sempre pulite. Questi racconti mi hanno fatto desistere dall'idea e alla fine abbiamo rinunciato a visitarle preferendo dedicare più tempo a conoscere i quartieri di Budapest.

Se comunque volete provare le terme di Budapest, le più famose sono le Széchenyi, le Gellert e le Rudas.

Mi farebbe piacere conoscere l’esperienza di qualcuno che ci è stato!


DEPOSITO BAGAGLI


Se non avete la possibilità di lasciare le vostre valigie presso il vostro albergo, a Budapest sono presenti tantissimi depositi per i bagagli, sia presso le stazioni dei treni sia in giro per la città.

Noi ci siamo appoggiati al deposito di HI5 che, oltre ad avere appartamenti, offre anche il servizio di luggage storage.

Vi lasciamo il link sulla mappa: https://g.page/luggagestoragebudapest?share


MAPPA


Potete trovare tutti i luoghi menzionati in questa piccola guida sulla seguente mappa, oppure potete cliccare sul nome di ciascun posto per essere reindirizzati sull'esatto punto su Google Maps.



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti